Betadine 10% Soluzione Vaginale 5 flaconi con Cannule

Betadine

Betadine 10% Soluzione Vaginale 5 flaconi con Cannule

Prezzo in offerta €13,42
Sconto Prezzo originale €16,30
BETADINE 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale IodopovidoneChe cos’è e a che cosa serveBetadine 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale contiene iodopovidone, un disinfettante per uso locale. Betadine ...continua a leggere
Quantità
Tag:Altri Disturbi, Betadine, Farmaci, Infiammazioni e Infezioni Vaginali, Prodotto Detraibile
Tipo:Farmaco
SKU: 023907025
Description
    BETADINE 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale
    Iodopovidone

    Che cos’è e a che cosa serve
    Betadine 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale contiene iodopovidone, un disinfettante per uso locale.

    Betadine 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale è indicato per disinfettare la mucosa vaginale (tessuto che riveste la vagina).

    Cosa deve sapere prima di prendere il medicinale
    Non usi Betadine 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale
    Se lei è allergica a iodopovidone, o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6).
    - Se lei è allergica ad altre sostanze che contengono lo iodio.
    - Se soffre di ipertiroidismo.

    Avvertenze e precauzioni
    Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Betadine 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale.
    Betadine 10% concentrato e solvente per soluzione vaginale è solo per uso locale, non ingerire.

    L'uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso locale può dare origine a reazioni allergiche (vedere paragrafo “Possibili effetti indesiderati”). In tal caso interrompa il trattamento e consulti il medico che istituirà la terapia idonea.
    In caso di gozzo, noduli tiroidei o altre patologie tiroidee acute e non acute è possibile sviluppare iperfunzione tiroidea (ipertiroidismo) a seguito di somministrazione di grandi quantità di iodio.

    Si rivolga al medico in caso di uso per periodi prolungati su estese superfici corporee, in particolare nei bambini e se soffre di disturbi alla tiroide (una ghiandola che si trova alla base del collo). In questo caso il medico potrebbe prescriverle esami specifici (tra cui la scintigrafia) per verificare la funzionalità della tiroide.
    Interrompa il trattamento almeno 10 giorni prima di effettuare la scintigrafia o dopo scintigrafia con iodio radioattivo oppure nel trattamento con iodio radioattivo del carcinoma tiroideo.

    L'ingestione o l'inalazione accidentale di alcuni disinfettanti può avere conseguenze gravi, talvolta fatali.

    Eviti il contatto con gli occhi.

    Bambini e adolescenti
    Nei bambini e negli adolescenti l'uso di iodopovidone deve essere ridotto al minimo, per il rischio maggiore di sviluppare alterazioni della tiroide.
    Usare solo in caso di effettiva necessità e sotto controllo medico.

    Possibili effetti indesiderati
    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.
    Gli effetti indesiderati sono classificati in base alla loro frequenza:
    Molto comune (> 1/10)
    Comune (> 1/100 a < 1/10)
    Non comune (> 1/1.000 a < 1/100)
    Raro (> 1/10.000 a < 1/1.000)
    Molto raro (< 1/10.000)
    Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

    Disturbi del sistema immunitario
    Raro Ipersensibilità
    Molto raro Reazione anafilattica
    Patologie endocrine
    Molto raro Ipertiroidismo* (talvolta con sintomi come tachicardia o agitazione)
    Non nota Ipotiroidismo***
    Disturbi del metabolismo e della nutrizione
    Non nota Squilibrio elettrolitico**
    Acidosi metabolica**
    Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo
    Raro Dermatite da contatto (con sintomi come eritema, microvescicole e prurito)
    Molto raro Angioedema
    Non nota Dermatite esfoliativa
    Patologie renali e urinarie
    Non nota Insufficienza renale acuta**
    Osmolarità del sangue anormale**

    *In pazienti con storia di patologie della tiroide (vedere paragrafo “Avvertenze e precauzioni”) a seguito di elevata captazione di iodio, ad esempio dopo utilizzo a lungo termine di soluzione di iodopovidone per il trattamento di ferite e ustioni su aree cutanee estese.
    **Può verificarsi a seguito della captazione di elevate quantità di iodopovidone (ad esempio nel trattamento di ustioni).
    ***Ipotiroidismo a seguito di uso prolungato o esteso di iodopovidone .

    Segnalazione degli effetti indesiderati
    Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: https://www.aifa.gov.it/content/segnalazionireazioni-avverse.
    Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

5% di sconto

se ti iscrivi alla newsletter

Spedizione gratuita

oltre i 49€ di spesa

Prodotti di qualità

originali e certificati

Farmacista online

per ogni tuo dubbio

Paga come preferisci

in totale sicurezza