Agiolax Granulato 400g

Agiolax

Agiolax Granulato 400g

Prezzo originale €16,20
AGIOLAX granulato Ispagula seme, Ispagula cuticola e Senna fruttoChe cos’è e a che cosa serveQuesto medicinale contiene Ispagula seme, Ispagula cuticola e Senna frutto, ed appartiene ad un gruppo di ...continua a leggere
Quantità
Tag:Disturbi Gastrointestinali, Farmaci, Prodotto Detraibile, Stitichezza
Tipo:Farmaco
SKU: 023714037
Description
    AGIOLAX granulato
    Ispagula seme, Ispagula cuticola e Senna frutto

    Che cos’è e a che cosa serve
    Questo medicinale contiene Ispagula seme, Ispagula cuticola e Senna frutto, ed appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati lassativi. Agiolax si usa per il trattamento di breve durata della stitichezza occasionale negli adulti e adolescenti di età superiore ai 12 anni.
    Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo 7 giorni.

    Cosa deve sapere prima di prendere il medicinale
    Non usi AGIOLAX
    - se è allergico a Ispagula seme, Ispagula cuticola e Senna frutto o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6)
    - se soffre di dolore addominale anche di origine sconosciuta,
    - se ha episodi di nausea o vomito,
    - se ha una ostruzione intestinale,
    - se ha una stenosi (restringimento) dell'esofago (canale alimentare che dalla gola arriva allo stomaco) o del tratto gastrointestinale (stomaco e intestino),
    - se ha una perdita di sangue dal retto di origine sconosciuta,
    - se è affetto da un grave stato di disidratazione (eccessiva perdita di acqua dall'organismo),
    - se soffre di disfagia (difficoltà a deglutire), di ernia iatale (sporgenza di una porzione dello stomaco che si sposta verso l'alto) o di condizioni che comportano il rischio di rigurgito (ad esempio se è costretto a stare a letto),
    - se soffre di una perdita delle normali funzioni dell'intestino (atonia del colon) o ha un ammasso di feci duro e voluminoso nell'intestino causato dalla stitichezza (fecaloma),
    - se è incinta o sta allattando con latte materno (vedere paragrafo Gravidanza e allattamento),
    - se soffre di malattie infiammatorie dell'intestino (Morbo di Crohn, colite ulcerativa o appendicite),
    - se il soggetto da trattare ha meno di 12 anni

    Avvertenze e precauzioni
    Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Agiolax.

    Note di educazione sanitaria
    Prima di tutto deve essere tenuto presente che, nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza.
    Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno.
    Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di individui.
    Consideri, invece, che la stitichezza occorre quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all'emissione di feci dure.
    Se gli episodi di stitichezza si presentano ripetutamente deve essere consultato il medico.
    L'abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) può causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi essenziali.
    Nei casi più gravi può insorgere disidratazione (eccessiva perdita di acqua dall'organismo) o ipopotassiemia (diminuzione del potassio nel sangue), che possono causare problemi al cuore o ai muscoli, specialmente se sta assumendo contemporaneamente alcuni medicinali (vedere Altri medicinali e Agiolax).
    L'abuso di lassativi può causare dipendenza (e, quindi, possibile necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e atonia intestinale (perdita delle normali funzioni dell'intestino).
    Durante il trattamento con Agiolax è necessario ingerire un'abbondante quantità di acqua (6-8 bicchieri al giorno) per prevenire l'insorgere di una ostruzione intestinale.
    Agiolax deve essere utilizzato solo se non è possibile ottenere un effetto terapeutico modificando la dieta o somministrando lassativi di volume.
    Informi il medico se sta assumendo medicinali per la tiroide.
    Dopo assunzione orale o contatto con la pelle Agiolax può causare reazioni di ipersensibilità (allergie), vedere "Possibili effetti indesiderati".
    Possono verificarsi dolori addominali, spasmi e diarrea soprattutto in caso di preesistente colon irritabile (alterata mobilità dell'intestino), vedere "Possibili effetti indesiderati".
    Alcuni sintomi possono insorgere anche a seguito di sovradosaggio; in tale circostanza è necessario ridurre la dose (vedere "Se prende più AGIOLAX di quanto deve").

    Possibili effetti indesiderati
    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.
    Se manifesta uno dei seguenti sintomi, INTERROMPA immediatamente l'uso di Agiolax e si rivolga al medico o al più vicino ospedale dove la sottoporranno ad un appropriato e specifico trattamento:
    - Reazioni di ipersensibilità (reazioni allergiche)
    - Reazioni anafilattiche (gravi reazioni allergiche)
    - Eruzione della pelle e prurito.
    Possono verificarsi coliche addominali (contrazioni dolorose della muscolatura viscerale). Queste ultime insorgono più frequentemente in caso di stitichezza grave o di colon irritabile (condizione di alterata motilità dell'intestino)
    Si possono inoltre verificare i seguenti effetti indesiderati:
    Raro (possono interessare fino a 1 su 1000 persone):
    - Flatulenza (emissione di gas intestinali dall'ano)
    - Distensione dell'addome (pancia gonfia)
    - Cromaturia (colorazione anomala dell'urina), dovuta alla presenza di componenti della senna
    Molto raro (possono interessare fino a 1 su 10.000 persone):
    - Ostruzione dell'esofago (canale alimentare che dalla gola arriva allo stomaco)
    Non nota (la frequenza non può essere stabilita sulla base dei dati disponibili)
    - Nausea
    - Vomito
    - Diarrea
    - Albuminuria [perdita di albumina (una proteina) con le urine], da uso prolungato
    - Ematuria (sangue nelle urine), da uso prolungato.
    Inoltre, è stata segnalata melanosi del colon (colorazione della mucosa intestinale) che recede dopo la sospensione del medicinale.

    Segnalazione degli effetti indesiderati
    Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: https://www.aifa.gov.it/content/segnalazionireazioni-avverse.
    Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

5% di sconto

se ti iscrivi alla newsletter

Spedizione gratuita

oltre i 49€ di spesa

Prodotti di qualità

originali e certificati

Farmacista online

per ogni tuo dubbio

Paga come preferisci

in totale sicurezza